Dal 1954

La passione che conserva la tradizione, unita alla professionalità che guarda all’ innovazione.

Passato e Futuro

Giorgio Foto Ottica nasce nel 1954, la passione e la professionalità del padre e poi dei figli, hanno permesso di affermarsi nei settori dell’ottica e della fotografia.
I costanti aggiornamenti professionali del titolare Ottico-Optometrista, gli investimenti in strumenti per l’analisi visiva ad alto contenuto tecnologico e l’ampia scelta di montature da vista e da sole delle migliori marche sono riconosciuti ed apprezzati sia dai clienti abituali sia dai nuovi.
Il settore per l’analisi optometrica della visione ha sempre avuto cura privilegiata: qualsiasi problema visivo può essere risolto con occhiali, lenti a contatto e/o rieducazione visiva.
Il mezzo di compensazione del difetto visivo più adatto verrà consigliato dopo attenta valutazione dell’Ottico-Optometrista.
Per eliminare i principali difetti della vista ed avere il massimo comfort visivo non dovete sforzarvi di guardare lontano.

I Prodotti

Il reparto ottica, con montature da vista, occhiali da sole e lenti a contatto, si avvale di tecniche d’avanguardia nel proporre le più concrete soluzioni per ogni problema. Montature di tutte le più importanti case produttrici e le più sofisticate lenti per occhiali adattabili ad ogni tipo di problema visivo, funzionale ed estetico.

Le Convenzioni

Giorgio Foto Ottica è convenzionata con le assicurazioni RBM, Previmedical e Metasalute.

Lo sai che …

Esistono i fagioli dall’occhio

Per capodanno avremo sicuramente mangiato le lenticchie come tradizionale rituale per augurarci una buona fortuna: più che altro perché dovrebbero attirare il denaro. Un’usanza che risale agli antichi Romani, quando si usava regalare una borsetta di cuoio piena di lenticchie con l’augurio che si trasformassero in monete sonanti durante l’anno. Monete o non monete, in …

C’è l’occhio di bue in versione natalizia

Prendono il nome dalla loro caratteristica forma rotonda che ricorda quella dell’uovo cotto “all’occhio di bue”, e quindi naturalmente dal rotondo occhio del bue. Si tratta di dolcetti di pasta frolla, appunto rotondi, ripieni di marmellata o di cioccolato. Si ottengono dalla sovrapposizione di due biscotti, di cui uno forato, con in mezzo una farcitura …

Gli occhi a mandorla si sono dovuti adeguare

Ai tempi della Preistoria, nelle pianure dell’Asia Centrale e in Siberia, le popolazioni che vivevano in quei luoghi pianeggianti affrontavano condizioni climatiche a dir poco avverse. L’inverno era nevoso e rigido con forti venti freddi, e l’estate soleggiata, arida e con tempeste di sabbia in zone tipo il deserto della Mongolia. Insomma, folate di vento …

Come arrivare

 

 

In Auto: da Stazione Porta Nuova, girare a destra in Corso Vittorio Emanuele II verso Via Nizza; proseguire dritto e svoltare a sinistra in Corso Cairoli; proseguire su Lungo Po Armando Diaz e svoltare a sinistra in Corso San Maurizio; proseguire dritto e svoltare a destra in Corso Regio Parco e successivamente svoltare a sinistra in Lungo Dora Firenze. Svoltare a destra in Corso Giulio Cesare e successivamente svoltare a destra in Via Luigi Salvatore Cherubini, proseguire fino alla rotonda.


In Bus: linea 27, fermata CHERUBINI
linea 57, fermata RESPIGHI
linea 4, fermata LAURO ROSSI